COME CREARE UN SITO WEB

COME ARRIVARE PRIMI SU INTERNET

Come creare un sito che diventi primo su Google.


COME CREARE UN SITO WEB

Fino a qualche anno fa, per creare un sito web bisognava necessariamente conoscere il linguaggio di internet: l'HTML .
Oggi invece chiunque può creare un sito in pochi minuti con dei programmi semi gratuiti, che permettono di creare il sito scegliendolo tra tanti modelli (i cosiddetti Template ) aggiungendo poche righe per personalizzarlo e pagando solo il dominio.
Succede quindi che da un anno all'altro il numero dei siti web raddoppi, e il numero complessivo dei siti su internet salga vertiginosamente, ma succede anche che tutti questi nuovi siti non vengano assolutamente visti da chi li cerca su Google.
Per dare un'idea del fenomeno, basta considerare che cercando su Google una frase come "LIBRO GRATIS CUCINA" oggi noi siamo in prima pagina su due milioni di siti, con il nostro sito www.ilmiositoweb.it/libro, mentre solo tre anni fa eravamo sempre in prima pagina, ma su 500.000 di risultati. Ciò significa che in tre anni sono stati creati centinaia di milioni di nuovi siti, ma che Google non ne ha ritenuto nemmeno uno degno di scavalcarci nelle sue graduatorie!
Ma allora perché Google ignora tanti siti che all'apparenza sono bellissimi, o perlomeno come tutti gli altri, visto che poi sono tutti simili essendo fatti quasi in serie usando programmi standard ? E' proprio qui la soluzione del mistero: Google mette al primo posto nelle ricerche i siti fatti meglio, i più importanti e i più anziani, infatti perché mai dovrebbe mettere al primo posto l'ultimo arrivato?
Perché dovrebbe mettere ai primi posti un sito appena costruito, anzi autocostruito in poche ore e uguale a tanti altri? Un sito magari costruito tutto in Flash dove Google non vede assolutamente niente e non riesce nemmeno a capire di quale argomento tratta, come può pretendere di arrivare PRIMO?
Ecco quindi l'importanza di conoscere un linguaggio come l'HTML che ti permetterà di costruirti un sito completamente diverso da tutti gli altri. Però non è detto che chi non conosce le basi non possa comunque creare un sito ai primi posti su Google.
Basta conoscere quali sono le caratteristiche che vuole Google per giudicare che un sito sia più importante di un altro. E questa conoscenza si può acquistare solo dopo un corso specializzato, un corso per WEBMASTER specializzato in SEO e in linguaggio HTML.
WEBMASTER PRIMO SU GOOGLE

La Search Engine Optimization (SEO) è considerata la parte più tecnica del web marketing, poiché fornisce un valido aiuto nella promozione dei siti e, al tempo stesso, richiede una conoscenza specifica degli strumenti di sviluppo web. L’arte del posizionamento nei motori di ricerca non è una scienza esatta perché nessuno conosce esattamente i principi e gli algoritmi che sono alla base dei principali Search Engine. Solo anni di esperienza e ricerca sul campo, anni di test e lo studio dei brevetti rilasciati possono contribuire alla formazione di un buon esperto SEO.
Google, e gli altri motori di ricerca hanno incentrato la loro strategia sulla fornitura di risultati a siti web rilevanti per i propri utenti, cercando di rendere l’esperienza di ricerca sempre più piacevole e soddisfacente. E proprio per questo negli ultimi anni sono stati aggiunti: controlli di spam, di pertinenza, di contenuti duplicati, semantica, l’integrazione di mappe, video, social, ecc.., rendendo la tecnica SEO sempre più difficile per i tanti nuovi requisiti che si devono soddisfare per essere ben posizionati nei risultati dei motori.
La tecnica SEO deve cambiare con le modifiche agli algoritmi di ricerca, ma non muore, anzi fino a quando un algoritmo deciderà le SERP, esisterà un modo per cambiare e adattarsi alle nuove circostanze facendoci prevalere sui webmasters che queste tecniche ignorano o sottovalutano.
Bisogna tener presente che tutti gli utenti dei motori di ricerca, tutte le aziende che vogliono essere trovate ai primi posti, tutti gli esperti di SEO e Google stessa stanno nella stessa barca, tutti saranno soddisfatti solo se il motore di ricerca funziona e dà i risultati migliori.
Quindi solo il SEO è lo specialista che riesce a far aumentare il volume di traffico che un sito web riceve dai motori di ricerca e che è in grado di ottimizzare sia il codice sorgente della pagina, che i contenuti. L'ottimizzazione di un sito per il posizionamento nelle graduatorie dei motori di ricerca è infatti indispensabile per la sua visibilità su internet.

Il web è da sempre la tua passione? Trasforma la tua passione in una professione di successo!
La professione del webmaster oggi è una delle più richieste sul mercato del lavoro. Sono sempre di più le aziende che scelgono di far crescere il proprio business attraverso il web e hanno bisogno della professionalità di webmaster esperti e preparati.
Frequentando questo corso apprenderai non solo a creare un sito web accattivante e funzionale, ma un sito visibile ai primi posti sui principali motori di ricerca.
Se vuoi imparare a costruire siti ai primi posti su Google, non ti basterà seguire un corso qualsiasi per webmaster, devi affidarti a chi ha dimostrato di saperci fare.... Devi affidarti a chi ha creato decine di siti web, tutti ai primi posti su internet, cerca su Google "webmaster primo in Italia" oppure cerca "sito web primo su Google" e troverai sempre i nostri siti in prima pagina.
Il nostro corso si svolge solo una volta all'anno ed è rivolto a pochissimi studenti che dovranno superare un esame per potervi partecipare, perché pochi saranno gli eletti, perché anche nella vita, come su Google, non tutti possono arrivare primi.
I più bravi potranno diventare nostri collaboratori e cominciare subito a guadagnare!
SE VUOI INFORMAZIONI SUL NOSTRO CORSO PER WEBMASTER
clicca qui
Informazioni partecipazione CORSO PER WEBMASTER



COME CREARE UN SITO WEB PRIMO SU GOOGLE

Come si può vedere dal grafico, i siti nel mondo si stanno molticando con un ritmo esponenziale, e anche in Italia ormai tutte le aziende vogliono un sito su Internet!..
Ma ora che anche in Italia la maggior parte delle aziende e dei professionisti ha capito l'importanza di avere un sito web, e quindi i nuovi siti si contano a milioni, ci si sta rendendo conto che NON BASTA ESSERCI su INTERNET, E' NECESSARIO AVERE UN SITO WEB NELLE PRIME PAGINE DELLE RICERCHE fatte con i motori di ricerca.
Ormai la maggior parte delle persone prima di un acquisto consulta internet per vedere quali sono i prezzi, e se per caso ci sono offerte, e poi solo se non trova quello che cerca su Internet, esce per cercarlo in un negozio, ed ecco allora che il vostro sito su internet sarà più efficace non solo di una vetrina reale ma di qualsiasi altra forma di pubblicità.
Ecco perché è indispensabile essere nelle prime 3 pagine di Google (tanto le altre non le vedrà nessuno).

Per la realizzazione di un sito web che arrivi nelle prime pagine dei motori, serve un WEBMASTER che abbia competenza ed esperienza nel SEO, nel web marketing, nelle tecniche di comunicazione e motivazione, che sappia creare siti facilmente consultabili, che conosca le tecniche di impaginazione, che sappia realizzare pagine che si caricano in pochi secondi, che abbia la capacità di individuare i concorrenti del cliente sul web, e conosca anche le tecniche di comunicazione e di vendita.
Serve poi una grande esperienza nell'ottimizzazione delle pagine web per renderle appetibili non solo agli utenti, ma anche ai motori di ricerca e specialmente a Google.

PERCHE' SOLO GOOGLE ?...

Qualcuno si chiederà perchè stiamo parlando solo di Google e non degli altri motori di ricerca, la risposta è che in tutti questi anni nessuno è riuscito a insidiare la supremazia di Google. La Microsoft ci ha provato con Bing lanciato un paio di anni fa, ma con scarsi risultati, YAHOO sopravvive con meno del 5% di utenti, e in Italia i pochi motori italiani come Libero, Arianna, Tiscali e Virgilio oggi si avvalgono di Google per le loro ricerche, quindi ormai Google ha conquistato la supremazia assoluta.
L'unica sorpresa è che quest'anno sono stati lanciati due nuovi motori di ricerca italiani. Il primo è VOLUNIA, tradotto in 12 lingue il nuovo motore è ancora in fase di sperimentazione, per cui si può solo sperare che con la sua originale identità un po' da "social network" a metà strada tra il motore di ricerca e il sito di incontri abbia un buon successo. Certo che le critiche sono già pesanti: il nome strano (a metà fra Volo e Luna) non convince né gli italiani né probabilmente sarà capito dagli stranieri. Il logo assomiglia troppo a quello di Libero. Non convincono molto le mappe visuali 3D su prato verde.
Sempre quest'anno anche il famoso Disc Jockey Claudio Cecchetto ha lanciato FACESKIN il suo motore di ricerca sociale dal motto "ricerca organizza e condividi".
Però dopo dieci anni di strapotere di Google, VOLUNIA e FACESKIN potrebbero diventare la prima alternativa concreta al motore di Mountain View dopo il semifallimento almeno in termini di numeri di BING, che si era presentato come il motore intelligente e il fallimento di VIKYA il motore condiviso, che ha definitivamente chiuso i battenti.
Oggi a tutti interessa avere nuovi strumenti di ricerca e filtro dentro il mare immenso delle pagine web e quindi speriamo che questi nuovi motori possano riuscire ad essere una valida alternativa a Google.
Comunque per chi non può partecipare al nostro CORSO PER WEBMASTER ESPERTI IN SEO, possiamo qui inserire alcuni consigli basilari per creare un sito web ai primi posti sui motori di ricerca.



Google ogni tanto cambia i propri algoritmi di ricerca, ossia le regole su cui basa le sue ricerche, ad agosto 2011 aveva iniziato a usare il nuovo algoritmo Google PANDA, ma dopo nemmeno un anno, ad aprile 2012 lo ha sostituito con l'algoritmo PENGUIN ed oggi con lo sconcerto di tutti i SEO e la disperazione di alcuni webmasters i cui siti sono precipitati agli ultimi posti nelle SERP di Google, lo ha sostituito di nuovo con il COLIBRì (Hummingbird).
ALGORITMO DI GOOGLE Mentre Panda esaminava i contenuti degli articoli per penalizzare quelli con poco testo in favore di quelli più elaborati, Penguin si occupava delle parole chiave usate per indicizzare i nostri articoli sui motori di ricerca. In entrambi i casi lo scopo era uno solo: eliminare lo spam e la copiatura spudorata di altri articoli penalizzando i siti senza alcun contenuto originale. Quindi in definitiva, secondo noi, sia Panda che Penguin non hanno fatto altro che confermare le vecchie regole di Google a favore di una informazione vera e portando ai primi posti i siti web originali, cioè non copiati, ben scritti, utili e dall'alta leggibilità e facilità di navigazione. Il nuovo algoritmo COLIBRì invece sembra che utilizzi ancora i precedenti algoritmi, ma sia specializzato in un'analisi semantica delle ricerche effettuate, e che quindi riesca a comprendere meglio cosa cercano effettivamente gli internauti, anche perché è ormai abitudine dei navigatori di internet inserire domande lunghe e complesse nella casella di ricerca, anziché poche parole connesse a tematiche specifiche.
Per creare un sito web ai primi posti su Google è quindi consigliabile:

  • Creare il sito in linguaggio HTML, evitando comunque di crearli interamente in FLASH;
  • Inserire i contenuti più importanti all'inizio del codice HTML; usando i TAG <h1> <h2> ecc... per i titoli e i sottotitoli importanti.
  • E' molto importante che ogni pagina del sito contenga non meno di 250 parole con una densità di parole chiave rispetto al numero totale di parole non inferiore al 2% e non superiore al 10% ma che il discorso sia scorrevole.
  • Differenziare i titoli < title> delle varie pagine di un sito, e in coerenza con il contenuto della pagina inserirvi le parole chiave di maggior peso;
  • Utilizzare i TAG <meta> Keyword e Description evitando però di inviare informazioni inutili o esagerate perché i motori di ricerca li esaminano e se non trovano riscontro nel testo della pagina, rischiate di essere penalizzati;
  • Evitare l'utilizzo di JavaScript per gestire la navigazione, perché il crawler non interpreta gli script e non seguirà questi collegamenti, usare invece i collegamenti standard inserendo il tag <a href>.
  • Scegliere l'URL del sito e anche della pagina in modo che contenga le parole chiave più utili, ovvero che sia descrittivo e possibilmente somigliante al titolo della pagina stessa;
  • Evitare l'utilizzo di redirect non HTTP (attraverso tag <meta http-equiv="refresh">), perché non è detto che il motore di ricerca li segua e forse è anche penalizzante.
  • Evitare di servire contenuti differenziati ai crawler (Cloaking) tentando di riconoscerne la stringa di User agent perché si rischia la cancellazione dagli indici dei motori.
  • Ottimizzare le immagini per facilitarne l'indicizzazione da parte dei motori, quindi l'immagine dovrà avere una url che descrive il contenuto dell'immagine stessa (es: "primo-sui-motori.jpg") e diventa quasi obbligatorio un TAG di descrizione (ALT=" descrizione dell'immagine").
  • Ed infine scrivere e scrivere, più e meglio dei vostri concorrenti e senza errori, perché il principale criterio su cui si basa Google Panda per dare valore ad un sito web è soprattutto il contenuto di qualità e originalità del sito.
    Cercate però di non avere pagine troppo affollate, di non usare troppi font e troppi colori, di lasciare spazi bianchi intorno alle foto e tra i capitoli, di fornire menù semplici e chiaramente visibili e in definitiva di rendere le vostre pagine il più possibile navigabili, chiare e semplici.
  • E per ultimo cercate di fare linkare il vostro sito da altri siti, possibilmente da siti importanti, e se vi siete rivolti a un buon webmaster accertatevi che almeno lui vi metta un link dal suo sito, altrimenti nessun motore di ricerca si accorgerà mai del vostro sito. La Link popularity è essenziale per arrivare primi su Google, fate di tutto per aumentarla, perché è il secondo metro di valutazione utilizzato da Google per determinare l' importanza di un sito web. Naturalmente bisognerà puntare su link di qualità che arrivino da siti ai primi posti anche se con Page Rank non altissimo.
  • Ultimissimo consiglio per un webmaster che ci tenga a creare siti web ai primi posti, è quello di evitare di creare SITI DINAMICI, quei siti cioè che può aggiornare personalmente il vostro cliente, sia perché voi non potrete più garantire che il sito funzioni, non conoscendo le modifiche che saranno fatte, sia perché per diventare primi sui motori di ricerca, ogni parola scritta nel sito ha la sua importanza, a volte basta cambiare una parola per cadere dalla prima all'ultima posizione, basta un banale errore di ortografia nello scrivere una keyword e il sito che voi avevate costruito con tanta passione sparirà dalle SERP di Google.


  • COME TROVARE UN BRAVO WEBMASTER


    PRIMI SU GOOGLE Scoprire chi sono i migliori WEBMASTERs o SEO in Italia è facilissimo....
    Basta chiederlo a Google.

    Basta digitare su Google "webmaster primo su Google" o "creazione siti web primi su internet" e subito il motore ci dirà chi sono i migliori webmasters in Italia. Peccato che sono pochi quelli lo fanno quando decidono di farsi realizzare un sito.

    Infatti la maggior parte dei siti sono stati fatti da un amico o conoscente esperto di computer oppure da un impiegato dell'azienda o da un webmaster consigliato da un conoscente o trovato sulle Pagine Gialle e spesso ci si rivolge allo studio di grafica che ci stampava i depliant.
    Tutte persone che indubbiamente un sito in qualche modo lo sanno fare, infatti realizzare un sito qualsiasi ormai è un gioco da ragazzi. Ma fare un sito che possa arrivare primo su Google è un'altra cosa...

    Un sito web infatti non è solo un insieme di pagine organizzate gerarchicamente e unite tra loro con dei link, un sito web è anche comunicazione visiva, e oltre che informazioni deve dare anche emozioni e impressioni, e deve riuscire a trasmettere al visitatore una emozione talmente forte da fargli acquistare il prodotto, o convincerlo a contattare il fornitore.
    Anche se cercando su Google è facilissimo trovare ditte che offrono siti web da autocostruire in pochi minuti, quasi gratis, in pratica è molto difficile farsi da soli un sito web che possa servire davvero a qualcosa di più di un (brutto) biglietto da visita.
    La maggior parte di questi siti semigratuiti sono standardizzati, per cui rischierete di creare siti uguali a quelli dei vostri concorrenti. Molti poi sono realizzati in Flash, hanno presentazioni bellissime da vedere, ma lentissime da caricare e poi sono del tutto illeggibili dai motori di ricerca, e proprio per questo motivo non arriveranno mai nelle prime pagine dei motori di ricerca, e inoltre sono illeggibili anche dalle nuovissime tablet iPad della Apple che non vedono proprio i siti fatti in Flash.


    QUANTI SISTEMI CI SONO PER ARRIVARE IN PRIMA PAGINA?


    POSIZIONAMENTO NATURALE SU GOOGLE

    In effetti fin'ora abbiamo parlato di POSIZIONAMENTO NATURALE e quindi di campagne SEO (Search Engine Optimization) per migliorare il posizionamento naturale del proprio sito internet nei Motori di Ricerca e rimanere stabilmente ai primi posti per molto tempo.
    Ma esiste un secondo sistema per arrivare PRIMI su GOOGLE, è il cosiddetto PAY PER CLICK che ci consente pagando ADWORDS per ogni visita e ogni click ricevuto, di essere in prima pagina su Google con le parole chiavi che ci interessano.
    Il posizionamento tramite Adwords è velocissimo, appena pagato il servizio, i propri annunci in due minuti saranno già in prima pagina, ma saranno classificati come "annunci pubblicitari" per cui molti non li leggeranno nemmeno, in quanto i navigatori più esperti preferiscono consultare un sito che secondo il motore di ricerca merita di essere ai primi posti, non quelli che pagano profumatamente Adwords per farsi pubblicità.... Si calcola infatti che le pubblicità Adwords sono cliccate solo da 4-5% delle persone che hanno effettuato una ricerca di parola chiave
    Al vantaggio della velocità corrisponde lo svantaggio che appena si smette di pagare, la pubblicità al nostro sito sparisce completamente da tutte le pagine, mentre invece il posizionamento naturale, si conquista più lentamente, a volte servono dei mesi, ma poi può durare per degli anni.
    Un altro grave difetto del PAY PER CLICK è che nessuno vi può assicurare che i visitatori, di cui pagate il click a Google, siano davvero interessati al vostro sito, e non siano magari i vostri concorrenti che si divertono farvi sprecare denaro cliccando a ripetizione sul vostro link?.... (Non ci crederete ma si vendono sul web programmi appositi per fare scherzi del genere!... e basta cercare sul web per trovare offerte di un lavoro che consiste nel passare tutto il giorno a cliccare sui vari banner pubblicitari e sui link di Adwords.)
    Non tutti hanno l'esperienza necessaria per usare Adwords nonostante non sia difficilissimo, esistono quindi delle WEB AGENCY, siti internet che si offriranno come intermediari tra voi a Adwords e dietro un congruo compenso mensile, penseranno a portarvi in prima pagina, spenderete il doppio rispetto a quanto chiede Adwords, ma non avrete alcun problema tecnico.
    Naturalmente, pagando per ogni click ricevuto, sarete esposti agli scherzi di chi vi farà spendere soldi inutilmente, cliccando ripetutamente sul vostro annuncio, e naturalmente potrebbe essere sia un vostro concorrente invidioso, ma potrebbe essere anche la stessa WEB AGENCY che vi ha venduto il servizio e vi aveva promesso migliaia di visite sicure (quindi oltre al danno la beffa).
    Ecco quindi l'importanza di trovare un BRAVO WEBMASTER o una seria WEB AGENCY e anche in questo caso cercateli su Google, ma solo sui risultati di posizionamento naturale, che vengono selezionati dal motore di ricerca, non su quelli a pagamento.



    QUANTO COSTA UN SITO WEB?

    Stando a quello che si legge on line, un sito si può trovare gratis o al massimo per pochi euro al mese. Ma è davvero così? Se arrivasse un marziano sulla Terra e vi chiedesse:
    "Quanto costa un'automobile?" cosa rispondereste?
    La risposta giusta è: "Dipende da cosa ci vuoi fare...". Si può partire dai 2000 Euro di una City Car usata e passare ai 50.000 per un bel fuoristrada a 4 ruote motrici, arrivare a oltre 200.000 di una Ferrari o ai 470.000 di una Rolls Royce. E allora dovreste chiedervi: "Quanti soldi voglio spendere? Mi serve un'utilitaria o una Ferrari? Se devo andare spesso su strade di montagna sarà meglio scegliere un fuoristrada che una Roll Royce ".
    Per un sito web è la stessa cosa, il costo di un sito dipende da tanti fattori ma soprattutto dalle ore di lavoro necessarie per costruirlo. Si può partire addirittura da zero per un blog gratuito, sino ad arrivare a centinaia di migliaia di euro (per esempio per il sito di una banca on line). E come per le auto, se abitiamo in una baita di montagna non saranno né la Ferrari né la Rolls le più adatte per le nostre esigenze, così per un sito bisognerà chiedersi a cosa dovrà servire, se vi serve un elegante sito vetrina ai primi posti su Google oppure se volete tentare la strada del commercio on line.
    Bisogna poi considerare che quasi sempre è meglio non avere un sito web che averne uno fatto male.
    Un'azienda o un professionista che si presentano sul web con un sito fatto male, lento da caricare, magari pieno di errori di ortografia, non faranno certo una bella figura e non ne avranno nessun vantaggio!
    Un sito di e-commerce confuso e difficile da navigare, rischia di non avere nemmeno un ordine da parte dei clienti spazientiti che non riescono a trovare la merce che cercano.
    Un sito web al centesimo posto su Google, non sarà visto da nessuno e non servirà proprio a niente!

    Nel valutare diverse offerte e preventivi bisognerà prendere in considerazione molti aspetti: a partire dalla professionalità e competenza della web agency, dal tipo di servizio offerto (Primo su Google o no?), dal costo dell' assistenza offerta, dai tempi di consegna, dalla presenza o meno di un contratto e della emissione di regolare fattura.
    Il costo di un sito si basa sul numero di ore di lavoro previste per realizzare il sito, ma in mancanza di un progetto dettagliato, per i siti più semplici il preventivo si può basare sul numero di pagine previste.
    Ma naturalmente il costo orario di un professionista non è paragonabile a quello di uno studente, così come la qualità di un sito fatto da web agency seria non è la stessa di chi subappalta il lavoro in Romania a costi stracciati. Riguardo alla qualità del sito è giusto guardare il portfolio lavori della web agency da contattare, per farvi un'idea della qualità dei siti realizzati, ma si tenga presente che:
    1) A volte il webmaster può essere condizionato dai gusti del cliente nel creare siti che a voi non piacciono.
    2) Siccome spesso i siti che a voi sembrano più belli, sono quelli che non piacciono ai motori di ricerca, i webmaster più bravi preferiranno creare un sito semplice che però arrivi ai primi posti su Google, piuttosto di un sito spettacolare che nessuno vedrà mai.

    IL SITO VETRINA SEMPLICE DI UNA PAGINA COSTA 100 EURO IL PRIMO ANNO
    IL SITO STANDARD DI 5-6 PAGINE COSTA 250 EURO IL PRIMO ANNO
    GLI ANNI SUCCESSIVI SI PAGHERA' SOLO IL DOMINIO 40 EURO
    ASSISTENZA PER EVENTUALI MODIFICHE 40 EURO L'ANNO
    SEGNALAZIONE AI MOTORI DI RICERCA GRATUITA

    QUANTO COSTA ARRIVARE IN PRIMA PAGINA?


    Come abbiamo visto LA PROMOZIONE DI UN SITO cioè farlo arrivare in prima pagina su Google, PUO' COSTARE MOLTO DI PIU' DEL SITO STESSO, proprio perché tutti ormai sono in grado di fare un sito, ma in pochi riescono a fare un sito web che sia tra i PRIMI su GOOGLE.
    Non tutte le Web Agency o i webmaster applicano gli stessi criteri, comunque nel nostro caso il CALCOLO APPROSSIMATIVO DEL PREVENTIVO E' SEMPLICE:

    IL COMPENSO MINIMO E' DI 300 EURO.
    ESSERE NELLE PRIME 3 PAGINE DI GOOGLE CON PAROLE CHE HANNO MENO DI 300.000 CONCORRENTI COSTA 300 €
    ESSERE NELLE PRIME 3 PAGINE DI GOOGLE CON PAROLE CHE HANNO CIRCA 400.000 CONCORRENTI COSTA 400 €
    ESSERE NELLE PRIME 3 PAGINE DI GOOGLE CON PAROLE CHE HANNO CIRCA 500.000 CONCORRENTI COSTA 500 €
    ESSERE NELLE PRIME 3 PAGINE DI GOOGLE CON PAROLE CHE HANNO CIRCA 1.000.000 CONCORRENTI COSTA 1000 €

    Il contratto vale per un solo anno e non si rinnova automaticamente. E' inoltre previsto che se con una keyword arriva in PRIMA PAGINA si pagherà un ulteriore premio di 100 Euro.
    (Le cifre sono al netto di una ritenuta di acconto del 20% da effettuare sulle prestazioni di lavoro autonomo fuori campo IVA)
    Su questi prezzi sono POSSIBILI SCONTI FINO AL 30% se la concorrenza non è troppo agguerrita.
    Ma se c'è concorrenza di molti siti ai primi posti con ADWORD il prezzo può raddoppiare.
    Per gli anni successivi è previsto uno sconto fino al 50% della spesa.



    SE VUOI CHE IL TUO SITO SIA IL PRIMO SU INTERNET
    SCRIVICI
    scrivici
    O TELEFONA AL NUMERO 339 8016729



    copyright 2012 Cristiano Fanucci - Castenaso - Bologna